Mercatini di Natale

Turismo a San Miniato

Cosa vedere a cosa fare a San Miniato

Tra gli edifici di rilievo a San Miniato ricordiamo.

-Accademia degli Euteleti: nata nel XVII secolo col nome di Accademia degli Affidati, si occupava dell'insegnamento di lettere e scienze.
 Nel 1748 viene rifondata con il nome di Accademia dei Rinati. Il loro motto era 'Sol oritur sed non occidit', cioè 'il Sole sorge ma non tramonta', con chiaro  riferimento al simbolo dell'Accademia, un sole che sorge dalla cima di un colle.
Torello Pierazzi e Pietro Bagnoli daranno vita nel 1822 l'attuale Accademia, sostituendo lo stemma precedente con un cavallo che giunge trionfante alla meta.
 Lo scopo iniziale dei fondatori era quello di promuovere la cultura Toscana, in particolare quella legata agli studi scientifici, all'agricoltura ed alla letteratura: gli Euteleti sono infatti coloro che seguono il 'buon fine'.
Dal 1984 l'Accademia ha sede nel Palazzo Migliorati: costruito nel XIV secolo, fu dimora dei Marchesi Migliorati.
Al suo interno è tuttora conservata la Maschera Funeraria di Napoleone Bonaparte.

-Rocca di Federico II : si tratta di una fortificazione alta 37 metri e stretta, dalla base trapezoidale.
Si trova in cima al colle più alto di San Miniato.

-Cattedrale di S.Maria Assunta e San Genesio: è il Duomo di San Miniato dal 1622 e sorge nella piazza chiamata Prato del Duomo. Il suo campanile era originariamente semplicemente una Torre, la Torre di San Matilde, che insieme alla Rocca ed alla Torre delle Cornacchie ? distrutta nel XVIII secolo- era una delle principali fortificazioni della città. La Cattedrale è stata sede di un tragico evento: la notte del 22 luglio del 1944 gli abitanti della cittadina si rifugiarono in massa al suo interno per scampare ad un bombardamento ma purtroppo un colpo accidentale di arma da fuoco pesante colpendo la navata causò 55 morti.

Tra le Manifestazioni, la più importante e rinomata è la Mostra Mercato del tartufo bianco dei Colli Sanminiatesi, che si svolge i weekends di novembre. In questa occasione vengono allestiti circa 40 stand dove vengono proposti prodotti gastronomici principalmente a base di tartufo, che è uno dei prodotti più rinomati del territorio, insieme al 'pomodoro grinzoso', al carciofo sanminatese e all'oliva mignola.

A fine giugno si svolge la Luna Azzurra , festival internazionale del teatro figurativo.